Riva di Solto e il Lago d'Iseo

 

26/07/2019 - Galleria a Riva di Solto, Regione si impegna per un progetto alternativo

È stato approvato dal Consiglio regionale della Lombardia un ordine del giorno del M5S riguardante la Galleria Orrido del Bögn di Riva di Solto che invita la Giunta regionale “A portare in Conferenza dei servizi le criticità ambientali e paesaggistiche dell’opera e venga valutata la possibilità di trovare una proposta condivisa con il territorio interessato e soluzione che valorizzi e tuteli, senza deturpare, il paesaggio circostante”.
Dario Violi, consigliere regionale del M5S Lombardia, dichiara: “È un risultato molto importante per la valorizzazione e la tutela del nostro territorio. L’obiettivo è tornare a ragionare su di un intervento che garantisca la sicurezza di chi percorre la strada e, allo stesso tempo, non deturpi il paesaggio. È una zona tra le più suggestive del Lago d’Iseo e ha una indiscutibile attrattività turistica che dobbiamo assolutamente mantenere.
Grazie all’ordine del giorno la Regione Lombardia interverrà in Conferenza dei servizi sulle criticità del progetto e lavorerà attivamente per trovare una soluzione più in armonia con la natura rispetto a quella proposta.
È necessario garantire la fruibilità turistica e la mobilità per gli abitanti della zona e, allo stesso tempo, preservare uno tra i luoghi più belli del lago d’Iseo”.

BergamoNews    17/07/2019

“Della sua esistenza – scrive l’architetto Christian Galli, presidente della commissione paesaggistica – si è venuti a conoscenza recentemente dopo avere letto alcuni articoli pubblicati sulla stampa, in quanto l’amministrazione comunale di Riva di Solto non ha chiesto a suo tempo nessun parere alla Commissione per il paesaggio”, rimasta in carica fino alle elezioni dello scorso 26 maggio.

Eco di Bergamo     17/07/2019

"Secondo me", dice l'architetto Paolo Belloni, presidente dell’Ordine degli architetti della provincia di Bergamo dal 2009 al 2012 e dal 2004 docente nel corso di laurea in Architettura ambientale al Politecnico di Milano,  "occorre un approccio diverso che tenga conto dei principi dell’architettura del paesaggio e che non abbia timore di un confronto più ampio e approfondito".

BergamoNews   16/07/2019

"Un ecomostro rischia di nascere in un luogo dal nome curioso e magico: Bogn. E’ un angolo meraviglioso del Lago d’Iseo, che a quanto pare ispirò Leonardo da Vinci per gli sfondi a due sue opere, la Gioconda e la Vergine delle Rocce. Ora una burocrazia cieca all’arte e alla bellezza vuole ingabbiare questa cattedrale creata dalla natura con un tunnel paramassi che per riparare la testa dei passanti uccide le teste pensanti, che propongono alternative rispettose dell’ambiente e della natura. La Gioconda continua a guardare con la sua impenetrabile bellezza. Noi chiediamo che alle sue spalle non avvenga uno scempio."  

Lettere alla Amministrazione

Sezione dedicata alle comunicazioni e richieste inviate all'Amministrazione.

Notizie Stampa

Sezione dedicata agli articoli di Stampa.

Appuntamenti

Sezione dedicata a eventi, incontri e convocazioni istituzionali.